Carabinieri, controlli a tappeto dei mendicanti

alt

In centro città e nella cintura urbana

(a.cam.) Controlli a tappeto dei carabinieri in centro Como e nella cintura del capoluogo dopo la nuova impennata della presenza di questuanti, soprattutto in città murata e nella convalle. I militari dell’Arma hanno identificato numerosi mendicanti, in gran parte stranieri, e sono state avanzate anche alcune richieste di allontanamento dal territorio lariano per persone risultate pericolose.
L’operazione dei carabinieri prosegue già da alcuni giorni. Ieri la fase clou, con i controlli delle

pattuglie dei militari di quartiere nelle vie della città murata. Il fine settimana è infatti il momento nel quale si registra il maggior numero di presenze di mendicanti che chiedono l’elemosina o suonano agli angoli delle vie e davanti ai negozi chiedendo un’offerta ai passanti. La situazione era stata denunciata dai commercianti e dagli operatori turistici, ma anche da molti cittadini, che lamentavano il disagio legato alla presenza crescente e il senso di insicurezza.
I carabinieri della compagnia di Como hanno identificato e controllato molti mendicanti. Tra le persone fermate fuori dal capoluogo anche alcuni rom già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. I militari hanno chiesto il foglio di via degli stranieri ritenuti pericolosi. Nelle scorse settimane, durante un incontro con il prefetto Bruno Corda, i rappresentanti dei commercianti avevano condiviso la necessità di studiare misure per ridurre la presenza di questuanti.

Nella foto:
Da giorni i carabinieri della compagnia di Como stanno controllando tutti i mendicanti (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.