Caravaggio “reloaded” con Tablinum

Dimitrios Pandermalis (a destra) con Alessandro Cerioli

«Siamo sinceri: si prospettano periodi di grandi sforzi e impegno. La necessità di potenziare anche in ambito culturale un settore, quello del digitale, che da sempre ci ha visto in prima linea nello sperimentare e proporre nuove formule al fruitore è più che mai un campo vitale». Parola di Alessando Cerioli, anima dello studio Tablinum che propone mostre ed eventi.
L’agenzia di Bellagio in questi lunghi giorni di reclusione ha lavorato sulla rete esplorando il nostro patrimonio artistico, e scoprendo nuove proposte dell’arte contemporanea mentre. «Abbiamo anche trasformato un illustre lariano di 2000 anni fa, Lucius Minicius Exoratus, in un personaggio social capace di raccontare la storia del Lario – dice Cerioli – Lavoriamo anche a nuove tipologie di allestimento in cui non mancherà l’attenzione alla digitalizzazione. Anche il nostro dipartimento di studi e perizie, grazie ai mesi di lavoro della storica dell’arte Elisa Larese ha visto, proprio in questi lunghi giorni, la scoperta di un’importante opera d’arte antica, eccezionale per soggetto e qualità attribuita al grande artista barocco Massimiliano Stanzione ed ha aperto alla collaborazione con una casa d’asta leader nel mercato internazionale. Un progetto che prenderà forma in autunno».
Per Tablinum la programmazione autunnale si prospetta ricca di eventi internazionali.
«Partiremo – dice Cerioli – con la mostra internazionale GlobArt. in programma a settembre a Como, e vedrà la partecipazione di tre artiste straniere: Sarah Aller, Pascale Margail e Anna Nordstrom. Poi parteciperemo all’esposizione World Art Dubai (nel contesto di Dubai Expo 2020) con un gruppo artistico di assoluto valore: Rossella Rossi, Mary Lipian, Maria Mouriadou, Salvatore Liistro e Giorgio Tardonato. A novembre torneremo a Como e lo faremo con una mostra ambiziosa dal titolo Caravaggio Reloaded, dove il grande Michelangelo Merisi sarà celebrato in una chiave assolutamente innovativa grazie alle opere del fotografo Paolo Angelillo. Inoltre ad ottobre si terrà la settima edizione de Le Cinque Anime della Scultura, e quest’anno gli ospiti internazionali Mieke Van den Hoogen, Piela Auvinen, Silvia Withoft Foremny, Salvatore Liistro che si affiancheranno ad una grande firma dell’arte comasca come Pantaleo Cretì».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.