Carenza di comunicazione e utenti… a secco

Piscina comunale chiusa per una gara

Questa è la cronaca di un buco… nell’aria.
Sabato 2 novembre, poco prima delle 17. Pomeriggio grigio, da Ognissanti.
Ho deciso di fare due bracciate. Sul piazzale della piscina municipale di Muggiò, un gruppo di baldi giovanotti in tuta chiacchiera tra due pullman e un carosello di auto. Cattivo segno per il comune nuotatore: forse una partita di pallanuoto o una gara? Strano, nulla d’indicato sui siti Internet consultati soltanto mezz’ora prima.
Chiedo alla bigliettaia. Mi conosce di vista, è lì da una ventina d’anni. «No! Chiuso! C’era la gara! Domani…», risponde indispettita al mio sguardo interrogativo.
«Ma, scusi, perché non scriverlo sul sito Internet?».
E qui comincia il bello.
«Noi affiggiamo gli annunci qui, poi…».
«Il ventunesimo secolo non è arrivato qui», rispondo piccato.
«C’è il sito ufficiale della federazione!». La cassiera sembra avere avuto un lampo di genio, e prosegue: «Uno dovrebbe andare lì ed estrapolare le date delle partite» (testuale!).
Nel suo slancio di zelo, prende al volo un calendarietto della pallanuoto e me lo infila in mano. «Ma scriverlo o linkarlo su Internet, no?», rilancio sconsolato.

Andrea Ostinelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.