Carenza di personale ai nidi di via Italia Libera e via Zezio

L'interno di un asilo nido

È un vero e proprio allarme quello lanciato dai sindacati sul personale degli asili nido di Como. Le segreterie di Cgil, Cisl, Uil e la Rsu hanno già ricevuto il mandato per la proclamazione dello stato di agitazione.



Giochi di un asilo nido
Giochi di un asilo nido



Problemi di rapporto tra bambini e educatori, già segnalato nel corso dell’ultimo anno e destinato ad acuirsi da settembre, in particolare in due asili della città, via Zezio e via Italia Libera. Il sindacato spiega che con i prossimi pensionamenti, difficilmente via Zezio potrà garantire l’apertura fino alle 18. Una situazione già segnalata a fine maggio all’amministrazione comunale. Palazzo Cernezzi ha pensato di arginare la situazione con un aumento delle ore al personale assunto con contratti part-time. Il Comune di Como ha infatti bloccato le assunzioni a tempo determinato. «Tale blocco, dichiarato dall’amministrazione già durante il confronto sulla refezione – scrivono i sindacati – rischia di portare effetti disastrosi anche su altri servizi che hanno nel tempo utilizzato tale strumento».
Cgil, Cisl e Uil, si dicono preoccupati anche per le famiglie dei bambini, che potrebbero vedersi rifiutare le iscrizioni ai nidi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.