Carlo Secchi al numero 13 tra i “montiani”. «Nessuno di noi corre per una poltrona»

alt Il centro si è trovato a Bergamo
L’obiettivo, è chiaro a tutti i comaschi nella lista, non è trovare una poltrona. Piuttosto, chi ha scelto di impegnarsi direttamente con “Svolta Civica”, il movimento che sostiene il premier uscente Mario Monti, punta a «portare in Parlamento il maggior numero possibile di nostri rappresentanti», come spiega Carlo Secchi, presidente di Italia Futura Como.

Quello di Secchi è il primo nome comasco che si incontra scorrendo le liste dei candidati di Svolta Civica. L’esponente del movimento fondato da Luca Cordero di Montezemolo è al numero 13 dell’elenco degli aspiranti parlamentari alla Camera.
«Premesso che corriamo per vincere e quindi, con il premio di maggioranza, fino alla 2ª posizione potremmo entrare tutti in parlamento – dice Secchi – siamo tutti indistintamente spinti da un identico spirito combattivo. Sono il primo dei comaschi, ma anche colleghi e amici che sono in posizione più arretrata hanno la stessa voglia di dare il massimo. Il senso del nostro impegno è far parte di una cordata nella quale ciascuno aiuta e si dà da fare per portare il maggior numero possibile di esponenti della nostra lista in Parlamento».
Sabato scorso, i candidati comaschi hanno partecipato all’incontro organizzato a Bergamo, al “Chilometro rosso”, per l’inizio ufficiale della campagna elettorale del premier uscente.
«Ci poniamo obiettivi ambiziosi e non è stato facile comporre le liste – dice Secchi – Vogliamo andare oltre gli steccati ideologici classici, riunire trasversalmente a livello di società civile chiunque caldeggi una vera svolta per il Paese. A Bergamo abbiamo testato direttamente la grande preparazione dei candidati, provenienti da estrazioni diverse e tutti pronti a rinunciare alla propria professione per mettersi in gioco per l’Italia. La partecipazione poi di decine di persone che sanno già che non saranno elette invece dimostra la grande passione e voglia di mettersi in gioco gratuitamente».
A Como, Italia Futura conta attualmente oltre un centinaio di iscritti. «Indipendentemente dall’esito del voto – conclude Secchi – l’impegno continuerà, con l’obiettivo di portare tante persone ad avvicinarsi alla politica».

Anna Campaniello

Nella foto:
Secondo da sinistra, Carlo Secchi durante il dibattito organizzato a Villa Gallia da Italia Futura lo scorso dicembre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.