“Cartevive” ricorda Bixio Candolfi

Lugano, Biblioteca Cantonale

Bixio Candolfi è protagonista del nuovo numero della rivista culturale della Biblioteca Cantonale di Lugano “Cartevive”. diretta da Diana Ruesch e Karin Stefanski.
Nel centenario della nascita che ricorreva lo scorso anno, la Cantonale ha ospitato una mostra di documenti e immagini del docente e operatore culturale elvetico che fu a lungo dirigente della Radio Televisione della Svizzera Italiana e anima dei suoi programmi culturali (la prima collaborazione di Candolfi risale al 1942 nel pieno del secondo conflitto mondiale).
Un ricco patrimonio di carte appunto “vive” perché affidate dallo stesso Bixio Candolfi nel corso degli anni all’Archivio intitolato a Giuseppe Prezzolini che proprio alla Cantonale ha sede.
Un fondo quello di Candolfi che è una pagina di storia della comunicazione nella vicina Svizzera italiana.
C’è anche quella della scrittrice italiana Bianca Pitzorno fra le altre voci di testimonianza su Candolfi pubblicate dalla rivista che raccoglie in effetti gli “atti” a futura memoria di quella mostra conclusasi a cavallo tra 2019 e 2020 e li affida in forma di ideale catalogo di testi e foto alla navigazione di lungo corso di biblioteche e studiosi.
Da non perdere in calce al volume della rivista, che viene diffusa in tutta Europa a testimonianza dei lavori di ricerca in corso nell’archivio della Cantonale, la sezione dedicata ai testi per la radio che fanno parte del Fondo Candolfi nell’Archivio Prezzolini: lezioni di letterati di vaglia come quelle sugli animali nei testi letterari classici antichi e moderni di Giorgio Orelli e Giovanni Orelli, andate in onda sul secondo programma della Rsi tra il 1963 e il 1964, la sera della domenica.
Un bestiario radiofonico assolutamente godibile anche nella lettura personale, a tanti anni di distanza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.