Casa Brenna Tosatto, maestri del ’900 a Lenno

Esposizioni – In via Mattia del Riccio
In scena vedute lariane e opere di grandi pittori come Longoni e Cremonini
Casa Brenna Tosatto in via Mattia del Riccio 3 a Lenno si conferma uno scrigno di tesori. Apre le porte a una mostra permanente dedicata a Mario e Antonio Tosatto, rispettivamente padre e figlio, che hanno dato lustro alla località lariana, e ai tanti artisti che hanno frequentato questo luogo di delizie lariano. Nella restaurata dimora liberty dei primi anni del Novecento, si ammirano disegni, acquerelli, dipinti, sculture e progetti architettonici dei Tosatto.
L’età delle avanguardie
in Mario Tosatto attecchisce solo in parte per poi sfociare in un sentimento plastico influenzato dalla lezione di colore e di luce appresa a Venezia sotto la guida di Ettore Tito. Mario Tosatto rifugge dalla visione futurista della città in movimento per lasciarsi appassionare dal paesaggio lacustre. Muore a soli 27 anni e la sua eredità viene raccolta dal figlio Antonio (1910-2008), che fino agli anni ’60 lega amicizie con grandi pittori lombardi, tra cui Aldo Carpi. La mostra di vedute lariane in corso in questi giorni abbina lavori dei Tosatto a dipinti di maestri come Pierino Saibene, Raul Viviani, Baldassare Longoni, Donato Frisia, Mario De Simone e Leonardo Cremonini. Orario: ma-do 10-19. Ingresso 5 euro; info 031.44.91.131.

Nella foto:
Il sordomuto, dipinto di Mario Tosatto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.