Casa: Nomisma, 2020 sotto 500 mila scambi, prezzi -2,6%

Compravendite in calo del 18%. A Roma caduta dei valori del 4%

(ANSA) – ROMA, 22 LUG – Le compravendite nel mercato immobiliare residenziale si fermeranno al di sotto delle 500 mila unità nel 2020, passando dalle 603 mila transazioni del 2019 alle 494 mila del 2020, con un calo del 18%, per poi risalire dalla seconda metà del 2021, che è atteso chiudere a 499 mila (+1% rispetto al 2020). Sono le previsioni dell’Osservatorio sul Mercato Immobiliare di Nomisma presentato in diretta streaming, nello scenario che appare più probabile. Per i prezzi è prevista una contrazione del -2,6% nel residenziale nel 2020, e del -3,1% e -3,2% nei settori direzionale e commerciale. Il segno meno potrebbe restare negli anni a venire con cali, per le abitazioni, del 2,3% nel 2021 e dell’1% nel 2022, nello scenario base. Roma è tra le città dove i cali saranno più marcati, con contrazioni previste del 4% nel 2020, del 3,3% nel 2021 e dell’1,9% nel 2022, cali accentuati sono previsti anche a Catania, Bari e Roma, mentre Torino e Napoli mostrano performance particolarmente negative nel segmento non residenziale. Al contrario Milano potrebbe essere la città con i cali più contenuti (-0,6% nel 2020, -0,4% nel 2021 e una crescita dello 0,8% nel 2021). Seguono Firenze, Padova e Bologna, alle quali si aggiungono Venezia e Palermo solo per gli immobili d’impresa. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.