Caserme dei carabinieri aperte anche la sera

Da lunedì ad Albate e Rebbio
Orari di apertura delle caserme dei carabinieri potenziati per rispondere ancora meglio alla richiesta di sicurezza e di ascolto dei cittadini.
L’iniziativa scatterà, a partire da domani, nelle stazioni dell’Arma di Albate e di Rebbio, ma il progetto dovrebbe poi essere esteso anche ai comandi periferici di Brunate, Pognana Lario e Bellagio.
A partire da domani, i cittadini potranno accedere liberamente alle caserme di piazza IV Novembre e di via Lissi dalle 8 alle 14 e dalle
17 alle 20. «Il provvedimento – fanno sapere dal comando provinciale di Como – è volto ad incrementare le ore di apertura al pubblico ed è stato adottato dal Comando Legione Carabinieri Lombardia quale immediata risposta alle esigenze del cittadino – prosegue il comunicato – che richiede una sempre maggior presenza dell’Arma sul territorio».
Le nuove fasce orarie prevedono la disponibilità dei militari anche in fasce orarie al di fuori dei classici orari d’ufficio, in modo da rispondere meglio alle esigenze delle persone che lavorano.
Alla stazione di Albate fanno riferimento anche i cittadini residenti a Montorfano, Tavernerio, Lipomo e Capiago Intimiano.
I militari di Rebbio hanno invece competenza anche su San Fermo della Battaglia.
Il comando provinciale di piazza Amedeo Duca d’Aosta resta in tutti i casi aperto al pubblico 24 ore su 24, senza alcuna limitazione.
«Al di fuori dei nuovi orari di apertura – ricordano dal comando dell’Arma – sarà sempre garantita la continua vigilanza del territorio, con la presenza di pattuglie esterne. È sempre previsto, inoltre, in tutte le stazioni un collegamento tramite un apposito citofono con la centrale operativa del comando provinciale, che fornirà le risposte necessarie».
Il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Giovanni Inghilleri, ha precisato, come anticipato, che già nei prossimi giorni l’Arma lavorerà per garantire l’ampliamento degli orari di apertura anche nei comandi periferici di Brunate, Pognana Lario e Bellagio. Il provvedimento dovrebbe essere attuato entro marzo.

Anna Campaniello

Nella foto:
Il rapinatore dei treni più di una volta ha fatto perdere le tracce scendendo di corsa dal treno a Cermenate (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.