Caso di meningite batterica al Valduce di Como

L'ospedale Valduce di Como

Un caso di meningite in città e un uomo di quasi ottant’anni in serie condizioni ricoverato al Valduce.
Il quadro clinico del paziente è molto grave, ma non vi è rischio di infezioni per chi è venuto in contatto con l’anziano. Si tratta infatti di meningite batterica pneumococcica.

L'ospedale Valduce di Como L’ospedale Valduce di Como

Il pensionato ricoverato è in prognosi riservata. Non si tratterebbe, come detto di meningococco, ma di una forma non infettiva che non richiede alcuna profilassi.
Non è così scattato alcun intervento preventivo di sorveglianza tra i familiari e le persone che sono entrate in contatto con il paziente.

“Non c’è alcun pericolo – rassicurano dall’ATS Insubria – Può capitare che si presenti questa forma di meningite in seguito alle complicanze di un’influenza che ha debilitato particolarmente il fisico, per di più se si tratta di un anziano. Dal 2017 – precisano – stiamo portando avanti una campagna di sensibilizzazione sul tema, proponendo gratuitamente il vaccino anti pneumococco. Una forma di tutela, rivolta soprattutto ai bambini nei primi due anni di vita e agli anziani, perché le difese immunitarie sono immature nei bimbi piccoli e arrugginite negli over 65. La vaccinazione rappresenta una possibilità importante per la prevenzione delle forme cliniche più gravi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.