Cassa integrazione in calo, ma non nel tessile

Como, panorama

Resta complessa la situazione del distretto tessile in provincia di Como, dove a fronte di una diminuzione della cassa integrazione nel primo quadrimestre del 76,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, vi è un notevole incremento nel stesso periodo della richiesta di cassa integrazione ordinaria 720,9%. Questa l’analisi di Salvatore Monteduro, segretario generale Cst Uil del Lario.

Il rapporto interprovinciale del primo quadrimestre conferma ad ogni moto una situazione di stabile ripresa economica, anche se più debole per le aziende comasche e più qualificata per quelle lecchesi.

Rimane elevato il numero di lavoratori coinvolti da questo ammortizzatore sociale, ovvero per Como 2.536 e per Lecco 884. In tal senso la Uil auspica un intervento del governo per prolungare la durata degli stessi ammortizzatori.

Leggi il rapporto completo

Articoli correlati