Incidente: la causa non era la droga ma una crisi epilettica

Tribunale di Como

Il tribunale di Como Il tribunale di Como

Era finita nei guai per un incidente avvenuto a Erba la mattina del giorno di Santo Stefano nel 2014. Una ragazza, di 33 anni e residente della cittadina brianzola, era uscita di strada mentre percorreva via Como.

All’altezza di una rotonda, aveva perso il controllo della vettura ed era andata a sbattere contro il muro di cinta di un’abitazione. Lo schianto era avvenuto alle 9.30 della mattina. Oltre al danno (all’auto) anche l’indagine penale, in quanto dopo il ricovero in ospedale alla donna fu riscontrata la presenza di tracce di sostanze stupefacenti nelle urine.

Segnalazione giunta in Procura a Como che ha poi portato all’apertura di un fascicolo per aver guidato in stato di alterazione fisica e psichica correlata all’uso di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di aver infine provocato un incidente stradale.

La difesa della ragazza è però riuscita a dimostrare che gli esami erano stati eseguiti in ospedale senza il consenso della ferita e che, soprattutto, la cause dell’incidente stradale era da ricercare in altro, ovvero in una crisi epilettica accusata dalla 33enne mentre percorreva la rotonda. Da qui l’assoluzione decisa dal giudice.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.