Cernobbiese annegato, familiari partiti per Capo Verde

Resta in prognosi riservata a Sondalo la moglie del motociclista di Alserio morto in Valtellina
Tanta incredulità e sgomento. Cernobbio ha appreso così la tragica notizia della morte di Marco Signorelli, 37 anni, avvenuta sabato a Capo Verde, noto arcipelago davanti al Senegal dove il giovane viveva da qualche anno assieme alla moglie Francesca e alla figlioletta.
Il 37enne è annegato in mare mentre faceva il bagno: è stato risucchiato dalle onde che lui, provetto nuotatore, sapeva ben domare. Forse è stato tradito – questo almeno il sospetto – da un improvviso malore accusato in acqua. Signorelli non è più riemerso dal mare dopo un tuffo. E quando gli amici si sono accorti che qualcosa di grave era accaduto, era già troppo tardi per poterlo salvare. Il giovane, nato e cresciuto a Cernobbio, si era trasferito a metà degli anni Duemila a Capo Verde, meta ogni anno di numerosi turisti, conquistato dalla bellezza del luogo. Lui, la moglie e la bambina erano ormai considerati “isolani” a tutti gli effetti.
Il funerale di Signorelli verrà celebrato in Italia. Il trasferimento della salma avverrà nei prossimi giorni: prima dovrà essere espletata la necessaria trafila burocratica per il rimpatrio del corpo. I parenti del 37enne, ieri, sono partiti alla volta di Capo Verde, scossi e sotto shock per la tragedia avvenuta a migliaia di chilometri di distanza. La moglie non riesce a darsi una spiegazione per quello che è accaduto. Una disgrazia improvvisa, avvenuta nel mare mosso. Ma le onde non sono certo una novità per chi abita a Capo Verde.
DRAMMA ANCHE SULLA STRADA
Una gita in moto verso Morbegno. Una giornata spensierata di relax, che si è però trasformata in una tragedia per una coppia di Alserio. La moto, sbandata all’improvviso per evitare l’impatto con un’auto, è finita contro il guardrail che costeggia la provinciale ad Ardenno, in Valtellina. Un impatto violento, che domenica non ha lasciato scampo a Giuseppe Molteni, 33 anni. Gravissime le ferite subìte: l’uomo è morto sul colpo, in mezzo alla strada. Vano l’intervento dei sanitari del 118.
La giovane moglie, Sara Cappelletti, 32 anni, è rimasta ferita dopo il pauroso volo. Sbalzata a diversi metri di distanza, è stata soccorsa e trasportata in gravi condizioni all’ospedale di Sondalo, dove è ora ricoverata in prognosi riservata e sotto osservazione. La dinamica dello schianto è in corso di accertamento da parte della Polstrada di Sondrio. Secondo le prime ricostruzioni, la Honda dei due giovani comaschi avrebbe sbandato nel tentativo di evitare l’impatto con un’automobile. La moto, sfuggita al controllo del conducente, è finita sull’asfalto. Una scivolata rovinosa. E fatale per il 33enne di Alserio: nessuno scampo per lui, mentre la moglie è riuscita a salvarsi, anche se le sue condizioni sono davvero serie. Le prossime ore saranno decisive per valutare i tempi del possibile recupero. Nel frattempo, rimane ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Sondalo. Al suo capezzale sono subito accorsi i parenti, raggiunti dalla tremenda notizia nel cuore del weekend.

Marco Romualdi

Nella foto:
Uno scorcio di Capo Verde, dove Signorelli si era trasferito assieme alla moglie e alla figlioletta

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.