Cernobbio blindata, ma la polizia protesta. «Niente evento senza i nostri straordinari»

alt Workshop Ambrosetti a Villa d’Este
Si è parlato molto dell’assenza del premier italiano Matteo Renzi nella giornata di apertura dell’edizione numero 40 del Workshop Ambrosetti. Renzi aveva spiegato di non voler mettere piede nel “salotto buono” dell’industria e della finanza italiana a Cernobbio. Palazzo Chigi sarà rappresentato dal ministro dell’Interno Angelino Alfano che arriva a Cernobbio nel pieno della polemica con le forze di polizia che minacciano lo sciopero nazionale per il blocco degli stipendi. Problemi sollevati

anche a livello locale dai sindacati, con la chiusura di alcuni uffici della Questura di Como fino a sabato a causa della carenza di personale. «Faremo partire una protesta incisiva a carattere nazionale, non concederemo più le deroghe di orario senza le quali a Como non si sarebbe potuto organizzare l’Ambrosetti» ha commentato ieri il segretario provinciale del Silp Cgil, Robes Ivan Roncolato. Da ieri mattina Villa d’Este e il centro di Cernobbio sono comunque “blindati” e pronti per ricevere capi di Stato e imprenditori.

Nella foto:
Agenti di polizia schierati all’imbocco della strettoia di Cernobbio per il meeting Ambrosetti (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.