Cernobbio, pioggia in galleria. Sull’asfalto “torrenti” e buche

altIl tunnel sulla Regina
La segnalazione di un lettore: «Situazione rischiosa per chi guida»

(f.bar.) Pioggia dal soffitto e veri e propri torrenti d’acqua in mezzo alle corsie. Le insidie, nella galleria di Cernobbio, arrivano sia dall’alto che dal basso. Periodicamente gli automobilisti di passaggio segnalano come, in più punti del tunnel, si debba fare lo slalom tra le buche nel manto stradale e tra veri e propri rivoli d’acqua che invadono le carreggiate.
Le infiltrazioni, in questa galleria lunga quasi due chilometri e mezzo e inaugurata 30 anni fa, sono ormai una costante

e rendono impercorribili tratti di tunnel. Qui, dal mese di settembre 2012, sono in corso lavori strutturali avviati dall’Anas proprio per migliorare le condizioni generali di sicurezza. Interventi che attualmente comportano la chiusura del tunnel, fino al mese di aprile 2014, dalle 22 alle 6 del mattino. Ma proprio queste operazioni sul soffitto, complice anche l’utilizzo di macchinari molto pesanti, hanno spesso conseguenze anche sull’asfalto.
«La situazione non è cambiata – racconta un lettore – Percorrere questo tratto di strada è sempre rischioso. Oltre alle infiltrazioni, che poi si trasformano in vere pozze in mezzo alla strada, sovente compaiono anche buche».
Una realtà costantemente monitorata dal sindaco di Cernobbio, Paolo Furgoni.
«Purtroppo abbiamo ben presente la situazione. Le infiltrazioni d’acqua sono collegate ai lavori in corso sulla soletta del tunnel – dice il primo cittadino – E difficilmente si potrà risolvere definitivamente il problema prima del maggio 2014, data di conclusione del cantiere. Inoltre, proprio per questo tipo di interventi e per l’utilizzo di macchinari pesanti possono crearsi buche nell’asfalto».
I contatti con Anas sono frequenti e di recente sono stati eseguiti lavori sul manto stradale che è decisamente migliorato. Invariata la presenza d’acqua che cola dal soffitto.
«Ci siamo visti due settimane fa. Abbiamo fatto il punto della situazione. Inutile comunque, in caso di ampie voragini, puntare su soluzioni durature visto che i lavori andranno avanti ancora per alcuni mesi», aggiunge Furgoni.
«I lavori all’interno della galleria sono tuttora in corso e hanno anche lo scopo di eliminare le infiltrazioni d’acqua presenti e i problemi sulla pavimentazione», fanno infine sapere da Anas.

Nella foto:
Le luci della galleria si riflettono nelle pozze d’acqua che si formano costantemente sull’asfalto a causa dei lavori in corso sulla volta (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.