Cerutti, asta benefica con i cimeli della Dakar. L’evento il 1° febbraio a Montorfano

Jacopo Cerutti Dakar 2019

Lo aveva promesso alla partenza e ora il progetto di beneficenza diventa concreto. Il centauro comasco Jacopo Cerutti, reduce dalla Dakar 2019, metterà all’asta i cimeli della gara disputata in Perù.
Una presenza non troppo fortunata per il comasco – migliore italiano nel 2016 e nel 2018 – ritirato nella tappa del 10 gennaio per un incidente causato da una pietra in traiettoria. Prima dello stop il lariano era al 18° posto nella classifica della corsa riservata alle motociclette.
«Questa gara è così – ha commentato Cerutti – Gioia e dolore, amore e odio. Io penso che ognuno si crei la propria fortuna e, se voglio vedere il bicchiere mezzo pieno, penso che la mia sia quella di uscirne illeso».
«Volevo che fosse la mia gara del riscatto, quello personale, correndo senza pressioni, perché so cosa posso fare e so quanto mi sono impegnato per ottenerlo – ha aggiunto – Stare lì vicino ai primi 15, con una moto di serie e un team super privato era già un bell’inizio, poi chissà. Fare le gare per finire 30° non mi interessa, non mi è mai interessato. La Dakar però dura 10 giorni, non 5. Ma ora è giusto guardare avanti perché non si può tornare indietro».
Al ritorno in Italia Jacopo si è subito concentrato per il progetto di beneficenza che aveva lanciato alla partenza della Dakar. la sua intenzione era ed è quella di dare una mano a “Bambini fragili”, iniziativa proposta da Silvia Onlus, associazione nata per rendere più serene e meno traumatiche le giornate degli ospiti più giovani negli ospedali Sant’Antonio Abate di Cantù e Sant’Anna di San Fermo.
Per ogni arrivo di tappa, Jacopo aveva promesso una donazione di 100 euro. In più aveva annunciato l’organizzazione di un’asta di beneficenza per raccogliere ulteriori fondi.
Tutti gli oggetti all’incanto saranno visibili su Facebook nella pagina ufficiale di Jacopo con le seguenti modalità: fino al 31 gennaio si potrà visionare ed offrire online con rilanci liberi (minimo 5 euro) a partire dalla base d’asta iniziale segnalata.
Per offrire basterà scrivere semplicemente un commento con la cifra sotto la foto interessata; dopo 12 giorni online, l’ultimo prezzo raggiunto sarà quello ufficiale da cui si partirà nella serata benefica condotta da Giovanni Indorato, con lo stesso Jacopo, venerdì 1° febbraio dalle ore 21. A fine evento (che sarà nella sala consiliare del Comune di Montorfano) avverrà la consegna ufficiale con foto e pagamento; in caso di offerta da casa e quindi “congelata” con l’offerta online, la spedizione dell’oggetto aggiudicato avverrà solo dopo l’invio di copia del bonifico verso l’associazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.