Champions, scontri e arresti a Parigi

Delusione

(ANSA) – PARIGI, 24 AGO – Atti vandalici, scontri e arresti hanno fatto seguito a Parigi alla sconfitta del Paris Saint Germain da parte del Bayern Munchen alla finale di Champions League. Una piccola parte dei 5.000 tifosi che avevano seguito la finale dal Parc des Princes erano armati di bastoni e fumogeni. Intorno allo stadio, per tutta la partita, si sono registrati scontri tra le forze dell’ordine, che hanno usato gas lacrimogeni, e gruppi di tifosi armati di petardi e fuochi d’artificio. Dopo la partita le tensioni sono aumentate ulteriormente e gli scontri si sono spostati nella zona degli Champs-Elysées, dove sono stati incendiati veicoli, rotti vetri e vandalizzati negozi. Intorno all’una di notte la Prefettura di Parigi ha sgomberato la zona, minacciando multe a chi vi si fosse fatto sorprendere. Diverse persone sono state arrestate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.