Chappell: «Era nel nostro destino la qualificazione alle Final Eight»
Sport

Chappell: «Era nel nostro destino la qualificazione alle Final Eight»

«Andare alla Final Eight di Coppa Italia era nel nostro destino, era già tutto scritto». Jeremy Lamar Chappell, capitano della Pallacanestro Cantù, non nasconde la sua gioia per l’obiettivo raggiunto dai brianzoli, che hanno chiuso il girone d’andata al sesto posto, conquistando così il pass per l’evento di Firenze: nei quarti la Red October incontrerà l’Armani Milano.
«La partita con Brindisi era assolutamente da vincere – spiega ancora il capitano, ripensando al match di domenica scorsa – sapevamo che l’atmosfera sarebbe stata pazzesca all’interno del palazzetto e così è stata».
«Il tiro di Charles Thomas che a Brindisi ha deciso il match a nostro favore è stato un qualcosa di magico per la nostra squadra: è stato tutto molto elettrizzante» afferma ancora il 31enne di Cincinnati.
«Per la prima volta in stagione abbiamo vinto due partite di fila – dice il capitano – Sono contento perché ci siamo riusciti in una partita così importante, per di più con un buzzer beater (un canestro a fil di sirena n.d.r.) incredibile che ci ha caricato davvero tanto».
Un bel risultato per una formazione che in tanti all’inizio dell’anno hanno sottovalutato. «Nessuno si aspettava di vederci al sesto posto al termine del girone di andata, gli unici a crederlo eravamo noi stessi», conclude Jeremy Lamar Chappell.
Soddisfatto anche il nuovo amministratore delegato della società brianzola, Andrea Mauri, che così commenta l’exploit della Red October: «La conquista delle Final Eight è decisamente meritata; il mio pensiero va a tutte le persone che non hanno mollato. Un lavoro di squadra in cui il nostro coach è stato un faro» afferma.
«Dopo due anni finalmente una bella soddisfazione anche per la proprietà, la più grande da quando la famiglia Gerasimenko è a Cantù». Lo stesso Mauri ha parlato con Dmitry e Irina: «Sono felicissimi, visto che tra l’altro la vittoria di Brindisi e la qualificazione alle Final Eight è arrivata nel giorno del Capodanno russo».
Una Red October che inizierà il suo girone di ritorno sabato a Desio alle 20.30 contro Sassari. Nella seconda parte del campionato Cantù ritroverà un grande ex come coach Carlo Recalcati, che allenerà Torino al posto del dimissionario Luca Banchi.
M.Mos.

19 gennaio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto