Cheerleading, crescono i praticanti. La lariana Anna Lucca atleta di punta a livello internazionale
Associazioni, Sport, Territorio

Cheerleading, crescono i praticanti. La lariana Anna Lucca atleta di punta a livello internazionale

La soddisfazione di aver partecipato a eventi di cheerleading con il marchio del Coni è uno dei punti d’orgoglio per i portacolori della società M-Cheers, che ha la sede a Verceia, in provincia di Sondrio. È un sodalizio che ha tra i suoi tesserati (circa una cinquantina) un buon numero di comaschi. Tra loro una delle più forti atlete a livello internazionale, la 21enne Anna Lucca, di Gera Lario.
Il cheerleading è una disciplina che ha avuto dal Cio, il Comitato olimpico internazionale, lo status di sport per un periodo di prova di tre anni, iniziato nel 2016. Le cheerleader, di fatto, sono note come le ragazze che fanno il tifo a bordo campo e che spesso si vedono nei film americani. Una attività che di fatto è stata codificata e regolarizzata come sport, appunto, tutt’altro che semplice, visto che comprende elementi acrobatici, di danza, ginnastica ritmica e artistica e di sollevamento (tecnicamente chiamati “stunt”).
Per Anna Lucca la stagione agonistica 2017-2018 è stata indimenticabile. «Io e la mia compagna Nausicaa De Bernardi abbiamo esordito con la partecipazione ai Mondiali di Tokio nella categoria Double Cheerdance – spiega la lariana – Poi abbiamo preso parte ai primi campionati italiani riconosciuti dal Coni, ad Asti».
M-Cheers, con l’allenatore Umberto Maiolani in prima linea, ha portato in pedana la specialità Cheerleading con tutte le fasce d’età a partire dagli 8 anni. «È la disciplina con un mix di acrobazie, ginnastica artistica e i sollevamenti di lanci e persone – spiega ancora Anna Lucca – Abbiamo conquistato numerosi podi e un titolo italiano nella categoria Senior Group Stunt livello 5. Di fatto per il nostro club si è trattato del primo scudetto con l’egida del Coni».
Sia gli atleti Peewee (8-10 anni) che Junior (10-14) si sono qualificati per gli Europeo di Eindhoven, in Olanda, anche se alla manifestazione continentale sono andate solo le senior Lucca e De Bernardi che in coppia hanno ottenuto un settimo posto e, con la squadra azzurra, un quarto, a ridosso del podio.
«L’esperienza olandese – spiega ancora Anna – ci ha dato l’opportunità di rivedere i nostri amici conosciuti ai Mondiali in Giappone, ma anche di conoscere nuovi atleti per confrontarci, per sfruttare i momenti liberi per divertirci insieme e per provare nuove acrobazie».
L’ingresso di questa disciplina nel Coni (attraverso la Federazione Danza Sportiva) ha imposto nuove regole; tutti i tecnici del club hanno ottenuto la qualifica di maestro di secondo livello. L’obiettivo 2019 sarà di ben figurare alle gare più importanti, a partire da quelle tricolori. «Gli atleti sono aumentati – conclude Anna Lucca – e ci prepariamo a dare il meglio, con la guida della maestra Carla Martinetti, colei che ci ha fatto scoprire il cheerleading, portandolo per prima nel nostro territorio e realizzando i nostri sogni».

26 Novembre 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto