“Chiamatemi Giuseppe”, libro su padre Ambrosoli
Cultura e spettacoli, Territorio

“Chiamatemi Giuseppe”, libro su padre Ambrosoli

Padre Giuseppe Ambrosoli all'opera nell'ospedale africano Padre Giuseppe Ambrosoli all’opera nell’ospedale africano

 

È ispirato alla vita e all’opera del chirurgo missionario comasco che fondò in Uganda l’Ospedale e la scuola di Ostetricia oggi tra i più importanti dell’Africa orientale il volume Chiamatemi Giuseppe. Padre Ambrosoli, medico e missionario (Edizioni San Paolo). Si tratta di un viaggio alla riscoperta delle virtù semplici e straordinarie di padre Ambrosoli, spiega la nipote Giovanna, presidente della Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital. «Nell’emozione del 30° anniversario della sua morte e in quello dei 60 anni dalla nascita dell’Ospedale di Kalongo da lui fondati – aggiunge – esce il libro a lui dedicato, che ne ripercorre la vita delineandone in profondità, attraverso le molte testimonianze, le doti che lo hanno contraddistinto e per le quali ancora oggi è ricordato: l’amore e la dedizione verso gli ultimi».

Il libro, con la prefazione del cardinale Gianfranco Ravasi, è ricco di storie appassionanti e di testimonianze di chi nella vita ha incontrato padre Giuseppe e da allora non l’ha più dimenticato; scorre e avvince, grazie allo stile di Elisabetta Soglio, caporedattrice del “Corriere della Sera”, che con Giovanna Ambrosoli ripercorre la vita coraggiosa di padre Giuseppe, chirurgo e missionario comboniano al servizio degli ultimi nella travagliata Uganda.

Questa storia di dedizione al prossimo prosegue dopo la morte di padre Giuseppe grazie all’opera della Fondazione voluta nel 1998 dalla famiglia Ambrosoli e dai missionari comboniani. La Fondazione ne ha raccolto l’eredità e sostiene con assiduo impegno il Dr. Ambrosoli Memorial Hospital e la St. Mary’s Midwifery School di Kalongo, per assicurare continuità all’attività medica e di formazione a favore della popolazione locale.  L’ospedale oggi serve una popolazione di circa 500mila persone che vivono sotto la soglia della povertà e fornisce assistenza a circa 50mila pazienti all’anno. È dotato di 271 posti letto e ha 5 reparti: Chirurgia, Maternità e Ginecologia, Pediatria e Malnutrizione, Medicina Generale, Tbc. È dotato di un poliambulatorio per pazienti esterni, un laboratorio di analisi e radiologia e due sale operatorie. Il libro può essere acquistato direttamente attraverso la Fondazione Ambrosoli. Il ricavato contribuirà a proseguire l’opera di padre Giuseppe in Uganda. È anche disponibile presso tutte le librerie Paoline.

4 gennaio 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto