Chiara Zeni, doppio exploit dell’atleta tesserata per l’Osha-Asp

Chiara Zeni

Nuovi exploit per Chiara Zeni, portacolori della società cittadina Osha-Asp.
Ad Ancona, nel Campionato italiano di atletica leggera indoor Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali), Chiara si è imposta nella gara dei 60 metri C21 (sindrome di Down) scendendo sotto il muro dei 10 secondi e fermando il cronometro a 9”82. Zeni ha così migliorato il record da lei fissato lo scorso anno sempre nel capoluogo marchigiano (10”10) e stabilendo il nuovo primato europeo di categoria.
Non solo, nella stessa manifestazione l’atleta dell’Osha-Asp si è laureata campionessa tricolore nel salto in lungo con la misura di 3,44 metri.
L’associazione sportiva fondata nel 1974 per la promozione, lo sviluppo e il coordinamento di attività sportive fra disabili ha tesserato Chiara Zeni lo scorso anno. Il suo esordio a Pescara ai Campionati italiani di atletica leggera Fisdir era stato esaltante. Nel primo giorno di gara Zeni aveva corso sulla distanza dei 100 metri della categoria C21 (sindrome di Down) con il tempo di 15”61, il miglior riscontro cronometrico a livello continentale. Nella seconda tornata di prove l’esponente Osha-Asp si era laureata campionessa italiana di salto in lungo (3,45 metri) e alla fine era stata premiata quale migliore atleta della manifestazione tricolore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.