Chiusura dei valichi minori, consiglieri regionali all’attacco

2015_11_10_svizzera

Consiglieri regionali comaschi all’attacco della Svizzera, che vuole chiudere di notte alcuni valichi secondari per contrastare il fenomeno dei furti.
La proposta del Consiglio federale svizzero fa infuriare i rappresentanti del Pirellone, siano essi di maggioranza o di opposizione.
Stamattina il primo affondo portava la firma di Luca Gaffuri, esponente del Partito Democratico, che parla di <una vera e propria campagna di intolleranza contro frontalieri e artigiani lombardi>. Gaffuri cita le <richieste eccessive, come il certificato penale a cittadini che lavorano duramente> e da ultimo, <la richiesta di chiusura di alcuni valichi secondari>.
Gaffuri, che peraltro siede nella Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Svizzera, rincara la dose: <con il Canton Ticino – dice – siamo in una situazione di guerriglia continua, alimentata da forze politiche che si chiamano Lega e Udc>.
Stamattina al Pirellone è stata votata all’unanimità la “Strategia dell’Unione europea per la Regione alpina”. <O la Regione alza la voce e dice che così non si può più andare avanti – conclude Gaffuri – oppure è inutile imbellettarci parlando di Regione alpina>.
Toni duri anche dalla maggioranza: per Daniela Maroni, consigliere segretario ed esponente della lista Maroni Presidente, per la chiusura delle dogane minori – in provincia di Como sono Drezzo, Bizzarone o Ronago – è una follia. <Anni fa siamo riusciti ad allargare gli orari di apertura, per facilitare la mobilità, oggi invece ci ritroviamo di fronte ad un’azione inversa, non è pensabile, è anacronistico. La Svizzera non può decidere anche per l’Italia>.

<Ho chiesto che Regione Lombardia si attivi con Berna per chiedere chiarimenti istituzionali su tempi e modalità dell’ipotizzata chiusura notturna dei valichi minori. E’ uno scatto in avanti, quello della Svizzera, che non trova giustificazioni – dice Francesco Dotti, consigliere di Fratelli d’Italia e presidente di turno della Commissione Speciale per i Rapporti con la Confederazione Svizzera. Chiederò alla struttura della Commissione Speciale di calendarizzare, se possibile già settimana prossima l’audizione dei sindaci dei Comuni interessati>.

Tratto da Espansione TV

Articoli correlati