Cina, ‘aereo spia Usa in nostra no-fly zone’

'Un'ovvia provocazione che avrebbe potuto portare a incidenti'

(ANSA) – ROMA, 26 AGO – Un aereo spia americano è entrato nella no-fly zone cinese dove erano in corso manovre militari: è la denuncia del portavoce del ministero della Difesa, Wu Qian, secondo cui un jet U-2 da ricognizione ha volato senza permesso nella regione militare settentrionale dell’Esercito popolare di liberazione. "Ha seriamente interferito nelle normali attività delle manovre e gravemente violato il codice di condotta sulla sicurezza bilaterale, per aria e mare, e le norme internazionali". L’azione Usa, definita "un’ovvia provocazione", avrebbe potuto "facilmente portare a errori di giudizio e perfino a incidenti". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.