Cina, città del nordest in lockdown

A Jilin dopo i casi di diffusione domestica del contagio

(ANSA) – PECHINO, 13 MAG – La città di Jilin, nell’omonima provincia cinese del nordest, è in parziale lockdown dopo la chiusura dei confini, la sospensione dei trasporti e lo stop a scuole e locali pubblici, come cinema, teatri e palestre. La mossa è seguita ai casi di Covid-19 che hanno alimentato i timori di un’altra ondata di contagi. Con oltre 4 milioni di abitanti, la città ha visto ieri 6 nuove infezioni. Ai residenti sarà permesso di lasciare la città solo con esito negativo al test dell’acido nucleico nelle ultime 48 ore e il rispetto di un rigido periodo di "auto-isolamento".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.