Cina, ‘no a politicizzazione del virus’

Dopo critiche Usa e Taiwan contro vertici e operato dell'Oms

(ANSA) – PECHINO, 9 APR – La Cina si oppone "ai tentativi di usare la pandemia a fini di politicizzazione e stigmatizzazione, e condanna con forza gli attacchi personali, le parole e gli atti razzisti contro il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus", che ha avuto "un importante ruolo nell’assistere la risposta dei Paesi" al Covid-19. Lo si legge in una nota diffusa in serata dall’Ufficio del portavoce del ministero degli Esteri, dopo le critiche di Usa e Taiwan contro i vertici e l’operato dell’agenzia dell’Onu che ha sede a Ginevra.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.