Cineteatro Politeama, c’è una proposta di recupero
Città, Cronaca, Cultura e spettacoli, Territorio

Cineteatro Politeama, c’è una proposta di recupero

Il Politeama di Piazza Cacciatori delle Alpi Il Politeama di Piazza Cacciatori delle Alpi

La “Ticosa” culturale di Como, l’ex cineteatro Politeama di piazza Cacciatori delle Alpi, giunto in eredità al Comune nel 2005 e privo di un piano di recupero, potrebbe rinascere.
La novità all’orizzonte si è profilata martedì sera con una dichiarazione del sindaco di Como, Mario Landriscina, in diretta su Espansione Tv, rispondendo durante il filo diretto settimanale con i cittadini del capoluogo alla domanda di un telespettatore che chiedeva lumi sul futuro dello storico cineteatro inaugurato nel 1910.
«C’è una proposta molto interessante, della quale per ora non posso rivelare i dettagli – ha detto il sindaco Landriscina – Posso solamente dire che arriva da un soggetto autorevole, un’istituzione, che vuole ingaggiare una scommessa importante. Ed è una proposta che mi piace: il consiglio comunale ha deliberato che il Politeama resti un sito di cultura, e l’iniziativa va in questa direzione. Il Politeama resterà un luogo di cultura, un teatro e uno spazio per le infinite attività musicali della provincia. Credo che la proposta verrà formalizzata nelle prossime settimane».
Negli anni scorsi era stata la proprietà del Teatro Sociale di Como, la Società dei Palchettisti, a dichiararsi interessata a intervenire ma ieri il suo presidente Francesco Peronese ha smentito che l’identikit del «soggetto autorevole» corrisponda al bicentenario palcoscenico di piazza Verdi.
Un’altra pista per individuare il “mister X” culturale porta ancora a Giuseppe Verdi: è intitolato infatti al Cigno di Busseto il Conservatorio di via Cadorna, che nel 2010 presentò un dettagliato piano di ristrutturazione e gestione del Teatro Politeama, concertato con il Politecnico, in chiave di “cittadella della musica”, in una città che peraltro ha sete di sale polifunzionali. Allora si propose di chiedere al Miur (ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finanziamenti per circa 1,5 milioni di euro, circa un quarto dell’importo necessario per l’intero progetto. Poi non se ne fece nulla.

8 Marzo 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto