Covid sul Lario: cinque decessi e 276 casi, ma l’incidenza cala a 200

Coronavirus: tamponi alla ASST Lariana (via Castelnuovo) e ATS Insubria, ex ospedale psichiatrico San Martino.

Cinque nuovi decessi, 276 nuovi casi di positività al Covid, ma anche un calo sensibile dei letti occupati negli ospedali dell’Asst Lariana e la conferma delle riduzione dell’incidenza, che oggi è a quota 200, mentre a metà settimana superava ancora la soglia critica dei 250. Questi i principali numeri della giornata di oggi in provincia di Como, che con tutta la Lombardia si appresta a uscire dalla zona rossa per quella arancione da lunedì e almeno per una settimana. Per quanto riguarda i dati regionali, su 53.133 tamponi processati dai vari laboratori a servizio delle Ats sono stati 2.974 i nuovi positivi per una percentuale del 5,6%, sostanzialmente in linea con il giorno precedente.

La media settimanale dei positivi lombardi conferma il calo deciso, siamo a -33,9%. Per quanto riguarda i territori vicini a Como, Varese ha fatto segnare 293 contagi, Lecco 99, Sondrio 56, Bergamo 192, Monza Brianza 307 e Milano 785.
Leggero calo anche per i decessi, 5 i morti tra i residenti in provincia di Como rispetto ai 7 del giorno precedente. La doppia cifra dei primi giorni di aprile sembra fortunatamente un ricordo. Il conto pagato dal territorio comasco dall’inizio della pandemia è di 2.074 decessi per Covid.
Anche la situazione negli ospedali dell’Asst Lariana è in miglioramento. Oggi erano 335 i letti occupati contro i 341 del giorno precedente.

Al Sant’Anna di San Fermo restano 248 pazienti di cui 18 in Rianimazione e 13 in attesa al Pronto soccorso. Sono 64 quelli di Cantù di cui 6 in Rianimazione e 12 al Pronto soccorso e 23 a Mariano Comense.
«Osservando l’andamento delle ultime quattro settimane, le province lombarde si possono dividere nei seguenti gruppi – commenta Samuele Astuti, consigliere regionale del Pd e ricercatore della Liuc di Castellanza – Nelle province di Brescia, Cremona, Lecco, Mantova, Monza e Pavia si rileva una diminuzione compresa tra circa il 40% e il 56%. Nelle province di Bergamo, Como, Lodi, Milano, Sondrio e Varese la diminuzione è compresa tra circa il 25% e il 35%. Soltanto nella provincia di Como il numero di casi settimanali è rimasto superiore ai 250 casi ogni 100mila abitanti fino a metà settimana». Numero sceso da giovedì, fino a quota 200 di oggi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.