Cinture di sicurezza e seggiolini, la campagna della Polstrada

L’obiettivo è una giornata senza vittime della strada, mercoledì 21 settembre

Il Network Europeo delle Polizie Stradali (Tispol) in collaborazione con la Commissione Europea, ha promosso la campagna di sicurezza stradale “Edward” (A European Day Without a Road Death) che si inserisce nella settimana europea della mobilità (16-22 Settembre) con lo scopo di aumentare la consapevolezza sociale sul fenomeno della mortalità ed incidentalità grave sulle strada europee.

La campagna è illustrata in tutti i dettagli alla pagina web https://www.tispol.org/edward, chi vorrà sostenerla può visitare il sito e fare click sul tasto “Pledge” (impegno) tramite il quale, inserendo la propria mail e il proprio nome, sottoscriverà formale impegno a rispettare le regole del codice stradale nell’ottica della riduzione dell’incidentalità su tutte le strade europee.

Tispol è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, alla quale aderiscono 31 Paesi europei ed altre Nazioni (oltre tutti gli stati membri della Comunità Europea) come la Svizzera e la Norvegia. L’Italia acquisterà la presidenza di detta rete a partire dal 01 ottobre e sino al 28 febbraio 2017.

L’obbiettivo della cooperazione è quello di elevare gli standards di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte.

Durante tutta la settimana in oggetto la Sezione di Polizia Stradale di Como implementerà l’attenzione ed i controlli fissando l’attenzione principalmente sull’esatto e puntuale utilizzo dei dispositivi di sicurezza sia per adulti (cinture di sicurezza) che quelli di ritenuta per bambini (seggiolini).

Mercoledì 21 settembre è stata designata quale data in cui si auspica poter ottener, a livello europeo, una giornata a zero vittime sulle strade.

 

 

Articoli correlati