Cisgiordania: israeliana ferita in agguato, arresti

Wafa

(ANSAmed) – TEL AVIV, 04 GEN – L’esercito israeliano ha reso noto di aver arrestato ieri in un villaggio della Cisgiordania alcuni giovani palestinesi sospettati di essere coinvolti in un attacco contro un’automobile israeliana e nel ferimento della conducente, una madre con due figli a bordo. Colpita da una pietra alla testa, la donna è stata ricoverata ieri in ospedale in condizioni gravi, mentre oggi è stato registrato un miglioramento. Secondo la ricostruzione dell’esercito gli assalitori della donna erano appostati presso il villaggio di Deir Nidham (Kalkilya) ai bordi di una strada, suddivisi in due cellule: una incaricata di bloccare veicoli israeliani in arrivo e l’altra di attaccare i passeggeri sfondando con pietre i finestrini laterali. Ieri intanto in Cisgiordania sono proseguiti, per il 12.mo giorno consecutivo, anche gli attacchi a veicoli palestinesi da parte di ultras ebrei. Secondo l’agenzia di stampa palestinese Wafa questi attacchi hanno provocato danni materiali, ma non vittime. (ANSAmed).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.