Città dei Balocchi da record: 300mila presenze in tre giorni

altguarda il videoGli organizzatori: «La Ztl ci sta aiutando»
Un ponte da record. Nessuno ricorda un simile afflusso di persone nel centro di Como per l’Immacolata, neppure nell’ormai ultraventennale storia della Città dei Balocchi. Secondo il coordinatore dell’evento, Daniele Brunati, nell’arco dei tre giorni si sono superate le 300mila presenze. «Un flusso continuo fino a sera, non avevo mai visto la città così piena – dice – Credo che con questo evento abbiamo dato una spinta anche per l’economia degli esercizi commerciali, dei bar e dei ristoranti». Brunati commenta positivamente anche la prima esperienza con la nuova Ztl. «Da organizzatore di eventi non posso che essere favorevole.

Certo, questo vale per questo periodo dell’anno» conclude il coordinatore del Consorzio Como Turistica, che allestisce l’evento in collaborazione con il Comune di Como. Grande soddisfazione anche per il presidente degli Amici di Como, Silvio Santambrogio. «Siamo strafelici – dice – c’era coda per tutte le attrazioni, soprattutto al Broletto per il Castello dei Balocchi. Ieri sono stato in due grandi città del Nord Italia, ho provato tenerezza per la penuria di luci ed eventi natalizi. I bambini di Como invece possono sorridere».
Il “Como Magic Light Festival” intanto è diventato virale sui social network. Tutti a scattare fotografie e selfie nelle piazze stellate. Immancabile anche uno scatto con lo smartphone sotto l’immenso abete allestito in piazza Grimoldi.
«Penso sia una grande promozione per Como, anche a livello turistico» conclude Brunati.
Afflusso costante anche per la mostra dei cento presepi nella chiesa di San Giacomo.
Nei tre giorni del ponte dell’Immacolata tutte le iniziative sono state prese d’assalto dai comaschi e dai turisti.
Liberata via Plinio da automobili e autobus, quest’anno piazza Duomo e piazza Cavour sono diventate il prolungamento ideale della cosiddetta vasca (il quadrilatero di via Vittorio Emanuele, via Indipendenza, via Luini e via V Giornate.
La pista del ghiaccio è come di consueto l’attrazione più apprezzata. Del resto pattinare in riva al Lario è uno spettacolo unico. Divertimento, peraltro, a fin di bene: il ricavato del noleggio dei pattini, al netto dei costi, viene devoluto in beneficenza. Afflusso costante pure per la giostra del Settecento e la ruota panoramica ai giardini.
Nella giornata di domenica, tra le iniziative di maggior successo, la mongolfiera messa a disposizione da Bianchi Group, azienda comasca di trasporti, che per il suo 90° compleanno ha offerto al pubblico voli gratuiti. In tanti si sono messi in fila per poi ammirare lo spettacolo unico della città dall’alto.

Paolo Annoni

Nella foto:
La fiumana di persone in via Plinio, tra piazza Duomo e piazza Cavour (fotoservizio Fkd. Tutte le immagini su corrieredicomo.it)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.