Città dei Balocchi, i commercianti si riuniscono per il nuovo bando

Traffico per chiusura via Milano

La Città dei Balocchi del futuro dovrà coinvolgere maggiormente le zone periferiche e uscire sempre di più dalle mure storiche. È questa una delle linee guida già oggetto di valutazione per ideare il nuovo bando. A partire da un ripensamento del ruolo di via Milano che quest’anno, con la chiusura alle auto nei week end, si è trasformata «per molti commercianti in una vera trappola. Un flop per gli affari», spiega il presidente di Confesercenti Como, Claudio Casartelli. Ecco perchè prima di «avanzare proposte per il prossimo Natale si dovrà dare risposta ad alcuni interrogativi. Innanzitutto se e in che modo i flussi generati dagli eventi natalizi producono realmente dei benefici per i commercianti. Per chi ha esercizi fuori dal centro e non semplicemente attività di ristorazione – spiega Casartelli – Perchè abbiamo notato che spesso la massa di persone che invade la città non è assolutamente sinonimo di acquisti, anzi». Per interrogarsi e cercare delle risposte a «breve organizzeremo un incontro con i rappresentanti dei commercianti di diverse vie cittadine. A partire da via Milano, ma anche di viale Lecco e via Manzoni – aggiunge sempre il presidente di Confesercenti – Prenderanno parte anche i commercianti di via Borgovico. Sarà importante capire e confrontarci per studiare le ragioni che spingono migliaia di persone a raggiungere il centro durante le feste, senza però essere “utili” per i commercianti». Ecco perchè sarà decisivo «avere delle risposte a queste domande – sottolinea Casartelli – Solo dopo allora si parlerà di tutto il resto. Ovvero delle eventuali richieste da presentare per cercare di creare un nuovo bando condiviso grazie all’apertura dimostrata dall’assessore al Commercio Marco Butti. Fermo restando che punto di partenza sarà sempre la presenza di parcheggi e i 70 stalli in fase di preparazione nella zona della Santarella di certo non risolveranno i problemi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.