Città “elettriche”, a Como il 19% usa mezzi alternativi come auto o bici elettriche

Como Bike Sharing

Le città stanno diventando sempre più “elettriche”. A dirlo è il primo rapporto sulla mobilità a emissioni zero realizzato da Legambiente in collaborazione con MotusE (associazione per la mobilità elettrica). Anche se i dati – riferiti ai 104 capoluoghi italiani – presentano sostanziali differenze. A Como, ad esempio, solo il 19%degli spostamenti avviene a emissioni zero, ovvero con mezzi elettrici, in bici o a piedi). L’indagine indica come la Lombardia ha più che raddoppiato il numero di colonnine di ricarica di mezzi elettrici, passando dalle 519 del 2018 alle 1134 del 2019, risultando così la prima regione d’Italia per numero di prese omologate disponibili. In tal settore va detto che in città ci sono 8 punti di ricarica per le auto e 3 per le moto. Tre invece le vetture elettriche in car sharing. Sono poi 47 i mezzi elettrici privati e 15 le motociclette. Sul fronte dell’accessibilità con il trasporto pubblico locale, il car sharing e la bici – sempre a Como – ci si assesta su un dato del 29%. L’indagine inoltre analizza diversi indicatori tutti naturalmente collegati agli spostamenti e alla mobilità. E così si scopre che in città su 52.329 auto presenti ne esistono ben 63 ogni 100 abitanti mentre sul fronte delle moto – a quota 11.310 – ne esistono 14 ogni 100 abitanti. Infine un’ultima serie di dati si concentra sulla mobilità su bicicletta. E l’analisi indica come in città ci siano 2,94 metri di percorsi ciclabili ogni 100 abitanti e 9 chilometri di piste ciclabili. A livello generale, dalla ricerca emerge come stia cambiando la mobilità, una mutazione favorita e spinta soprattutto dalle grandi città. E a guidare questa inversione di tendenza c’è sicuramente Milano dove la maggior arpe dei cittadini (55% rispetto alla media nazionale del 28%) si sposta più di 4 volte al giorno con più di 6 modalità di viaggio diverse e solo in casi estremi l’auto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.