Claudio Corti in Superbike a Magny Cours

Dopo l’appiedamento in Moto2 dal Team Italtrans
Un congedo che ha scatenato gli appassionati su Facebook. La decisione del team Italtrans di licenziare Claudio Corti non è piaciuta ai tifosi italiani di motociclismo, che hanno riempito la pagina di Facebook della squadra di messaggi contrariati (e non mancano anche insulti pesanti).
Ma alla brutta notizia – l’abbandono forzato del campionato Moto2 – ne fa seguito una positiva: il comasco ha già trovato un mezzo su cui salire.
Nel prossimo fine settimana infatti Corti parteciperà
, sul circuito francese di Magny Cours, all’ultima prova del 2012 del Mondiale Superbike, con una Kavasaki del Team Pedercini. Oggi ci sono le prime prove, le gare sono in calendario domenica alle 12 e alle 15.30.
Il comasco conta comunque di trovare un nuovo posto nel Mondiale Moto 2, dove è decimo, e vuole finire la stagione. Questa, dunque, è solo una parentesi, con la speranza di poter tornare nel campionato, in cui in questa stagione Corti è stato protagonista assoluto (miglior risultato, il secondo posto a Le Mans).
«Sono molto contento di poter prendere parte a questo ultimo round del mondiale Superbike 2012 e sono ancora più contento di poterlo fare nel team Pedercini – spiega Claudio Corti – Sarà il mio debutto nel Mondiale Superbike, ma dovrò iniziare con un poco di cautela in quanto sono ormai molti anni che non corro con una “mille”. La Kawasaki è senza dubbio un mezzo competitivo e quindi spero di adattarmi in fretta sia alla moto che alla squadra».
«Per quanto riguarda il circuito di Magny Cours mi tornano in mente ricordi buoni e meno buoni – aggiunge il centauro lariano – Nel 2005 proprio qui vinsi il titolo Europeo Stock 600, anche se poi nel 2007 persi quello della Superstock 1000. Il tracciato mi piace molto e non vedo l’ora di scendere in pista».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Claudio Corti nel 2006 impegnato nella Superstock 1000. Domenica prossima il lariano correrà in Superbike

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.