Clerici Tessuto, showroom strategico con tre vetrine a Milano

alt

Oggi alle 18 l’inaugurazione

Arriva una nuova vetrina milanese per le stoffe firmate dalla Clerici Tessuto. La celebre azienda tessile comasca – nel 2012, come gruppo, oltre 300 i dipendenti, 65 milioni di euro il fatturato, oltre 2 milioni di metri di tessuti prodotti per 1.800 clienti – inaugura infatti questo pomeriggio a partire dalle ore 18 il nuovo prestigioso showroom nel capoluogo meneghino, in viale Certosa 23.
Affacciata su una delle direttrici principali di accesso al capoluogo lombardo, la nuova sede dell’outlet

Clerici Tessuto si presenterà al pubblico con tre vetrine affacciate su viale Certosa e spazi interni completamente rinnovati.
Lo scopo del nuovo spazio è offrire alla clientela e alle sartorie una vastissima scelta di tessuti uniti e fantasia e uno stock service di articoli pronti in seta, lana e microfibre aggiornati a ogni stagione, con 700 colori sempre pronti e disponibili a magazzino.
Qualcosa di più di un negozio, quindi, piuttosto il contatto con la clientela finale di un gruppo tessile tra i maggiori del distretto serico comasco e con all’interno realtà molteplici e differenziate.
«L’apertura dello showroom di Milano – sostiene Alessandro Tessuto, presidente del gruppo tessile lariano – rappresenta per Clerici Tessuto un ulteriore passo avanti nella costruzione di una rete di imprese efficiente ed economicamente sostenibile, che copra l’intero ciclo di nobilitazione della seta e delle altre fibre naturali, fino alla realizzazione del tessuto – in tinta unita, tinto in filo o stampato – pronto per essere confezionato».
New Tess e Brochier sono le due divisioni che presidieranno il nuovo spazio milanese oggi all’esordio.
Per New Tess si tratta di un trasloco oltre che di un potenziamento, poiché la struttura – converter per medi e piccoli confezionisti di tutto il mondo – era già attiva a Milano.
Quello di Brochier è invece un marchio relativamente giovane all’interno della galassia produttiva della comasca Clerici Tessuto.
Linea di stoffe per l’arredamento acquistata dal gruppo Ratti qualche anno fa, Brochier propone ora alla clientela milanese, ma ovviamente non solo, i suoi preziosi tessuti per la casa.
«Pensiamo a uno spazio sempre in rinnovamento, per architetti e designer che possano “inventare” il loro lavoro grazie anche alle stoffe Brochier», sottolinea il presidente dell’azienda tessile lariana, Alessandro Tessuto.
E sempre Brochier è lo “strumento” di una nuova iniziativa del gruppo serico con sede a Grandate: con la denominazione Brochier Paris, il gruppo serico comasco – da qualche tempo è in prima fila anche la figlia del presidente, la giovane Sara Tessuto – intende offrire prodotti di altissima qualità, stoffe quasi artigianali con finissaggi e strutture anni Cinquanta anche per l’abbigliamento donna.

G. Civ.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.