Clima e sanità: il vento anomalo e i problemi respiratori

Il pronto soccorso dell'Ospedale Valduce

Il vento freddo che ha spazzato il Comasco e gran parte del Nord Italia ha smesso ieri di soffiare, ma le basse temperature lasceranno il territorio soltanto da lunedì. Il meteo post pasquale continua a fare le bizze. Ieri le temperature minime sono state tra 1 e 2 gradi, contro un’inizio di primavera che era stato all’insegna del clima mite. La situazione è destinata a migliorare nelle prossime ore, ma con gradualità. Le minime torneranno attorno ai 10 gradi soltanto lunedì. L’ondata di freddo, che ha costretto molti a riaccendere i termosifoni, ha causato anche problemi di salute. A soffrire maggiormente sono stati come di consueto gli anziani, anche per via dell’aumento delle sindromi parainfluenzali con interessamento delle vie respiratorie. Per alcuni anziani vi sono state complicazioni, con conseguente intasamento dei reparti di pronto soccorso.

Articoli correlati