Club 8/a divisione sfida il Tottenham, divario super in Fa Cup

Il Marine affronterà gli Spurs

(ANSA) – LONDRA, 02 DIC – Una squadra di dilettanti contro la regina della Premier League. Il calcio inglese non è nuovo a sfide con divari monstre, ma certo quella tra il Marine (ottava divisione) con il Tottenham per il terzo turno di Coppa d’Inghilterra, mostra una forbice da record: mai la Fa Cup, la più antica competizione calcistica al mondo, aveva proposto un sorteggio così squilibrato, tra due squadre distanti addirittura 167 posizioni nella piramide del calcio inglese. E così – a causa delle norme inglesi sul distanziamento sociale – il match in programma all’inizio del prossimo anno si dovrebbe disputare ad Anfield. Un trasloco dettato dalla capienza ridotta del Rossett Park, la casa del Marine, inadatto per ospitare un simile incontro. Dal primo posto degli Spurs in Premier League al nono posto del Marine nella Northern Premier League Division One North West side, l’ottava serie nazionale. La riproposizione, in chiave sportiva, dell’eterna sfida tra Davide e Golia. Con il Marine nel ruolo di "protagonista per caso" di un’entusiasmante corsa. Se per la squadra di José Mourinho sarà il debutto nella coppa nazionale, il Marine ha superato sette turni (guadagnando 150mila sterline), eliminando tra le altre squadre anche il Colchester (League Two) prima della vittoria di domenica allo scadere contro l’Havant & Waterloovile, di quinta divisione. Così la piccola squadra del Merseyside, a due passi da Liverpool, dove, con ogni probabilità, si disputerà la partita contro il Tottenham, si prepara al suo primo big match in Coppa. Trovandosi in una zona (il Merseyside) classificata come Tier 2, secondo le ultime disposizioni governative lo stadio del Marine può contenere fino a 2mila persone (rispetto ad una capienza massima di 3mila persone), rischiando però di creare pericolosi assembramenti, sia dentro che nei paraggi dell’impianto. Da qui la proposta, accolta di buon grado dallo stesso Marine, di traslocare ad Anfield, distante solo pochi chilometri dal Rossett Park. Uno spostamento che consentirà un incasso ancor più sostanzioso, garantendo nel contempo un palcoscenico di massimo prestigio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.