Cocaina nel bagagliaio del bus. Sequestrata una valigia anonima

Un'auto della guardia di finanza

L’allarme è stato lanciato da Gaby, il nuovo arrivato tra i cani antidroga della guardia di finanza di Ponte Chiasso. Al passaggio del bus di linea in arrivo dal Belgio e diretto a Milano, l’attenzione del cane è stata catturata da una valigia rossa, senza tratti distintivi o elementi che potessero ricondurla in modo esplicito ad uno dei passeggeri. Il controllo più approfondito ha però permesso di appurare che Gaby aveva ragione. All’interno, nascosto in un involucro nero, c’era un panetto di cocaina del peso complessivo di 1.200 grammi.
La droga è stata posta sotto sequestro e la segnalazione è stata inviata alla Procura della Repubblica di Como.
L’operazione della guardia di finanza risale all’inizio di questa settimana. A finire sotto la lente dei controlli è stato un pullman di linea che, arrivato al valico autostradale di Como-Brogeda, era diretto in Italia lungo la linea che dal Belgio conduce a Milano.
A destare sospetti – come detto – è stato un borsone di colore rosso privo di riferimenti nominativi ma che emanava un forte odore di ammoniaca. Dopo una più accurata ispezione è stato rinvenuto il panetto di cocaina da oltre un chilogrammo di peso. Le fiamme gialle hanno approfondito il controllo nei confronti di tutti i passeggeri a bordo del bus. Al termine degli accertamenti svolti – nel tentativo di trovare il responsabile del trasporto illecito – tutta la valigia è stata posta sotto sequestro in attesa di proseguire nelle indagini per risalire al proprietario che per il momento non sarebbe stato individuato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.