Confcommercio Como è plastic free

Conferenza Confcommercio - Giovanni Ciceri Presidente

L’effetto Greta Thunberg e l’attenzione all’ambiente hanno contagiato anche Confcommercio Como. L’associazione, per la verità, già da diversi anni è attenta alla cura e al rispetto dell’habitat che ci circonda e sul tema ha organizzato svariate iniziative. E proprio in questi giorni ha dato il via a una nuova campagna dal nome “Plastic free zone” che ha come obiettivo l’eliminazione della plastica “usa e getta” incominciando dalle bottigliette di acqua. «Si tratta di un piccolo gesto che vuole sensibilizzare sul problema. Puntiamo a dare il buon esempio», ha spiegato il presidente di Confcommercio Como Giovanni Ciceri. E così, in concreto, a tutti i dipendenti dell’associazione di Como verrà regalata una borraccia che potrà essere utilizzata per rifornirsi d’acqua da una macchinetta installata negli uffici di via Ballarini. «Puntiamo alla sostenibilità e alla concretezza. Con un piccolo gesto come questo invitiamo prima i nostri dipendenti e poi, si spera, i nostri associati a prestare attenzione a un tema decisivo per il nostro futuro», hanno spiegato il presidente Ciceri e Graziano Monetti, direttore di Confcommercio. A rendere ancora più concreta la portata di questa iniziativa è stato Flavio Ferloni, Socio di EuroAcqua Group – azienda leader nel settore delle soluzioni ecologiche legate all’acqua. «Ipotizzando che le 45 persone operative in questa sede consumino una bottiglietta d’acqua al giorno, nei prossimi anni, utilizzando questo sistema si potranno risparmiare 85 chilogrammi di petrolio e 1.617 litri d’acqua ogni 365 giorni». E si tratta di numeri al ribasso visto che «ogni anno in Confcommercio si consumano circa 30mila bottigliette d’acqua», spiega Monetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.