Coltellata all’addome dopo la lite: arrestato 28enne di Dongo

Intervento nella notte per i carabinieri di Dongo

Una coltellata all’addome di un 23enne, per motivi che toccherà all’inchiesta appurare. Poi la fuga dalla casa teatro dell’aggressione, locali in cui si trovavano la compagna della vittima e alcuni amici. Un 28enne di Dongo è stato arrestato dai carabinieri della stazione del paese e dai colleghi del Radiomobile ed è ora accusato di tentato omicidio. Si trova nel carcere del Bassone e nelle prossime ore verrà sentito dal giudice delle indagini preliminari. Luogo dell’accoltellamento è stato una casa di Dongo. Presenti più persone, tra cui il 28enne e un 23enne suo conoscente.

I due, secondo una prima ricostruzione, si sarebbero appartati per discutere, lontano dagli occhi degli altri presenti. Ad un certo punto, si sarebbero udite delle urla, quelle del 23enne ferito all’addome con una sola coltellata inferta con un’arma a serramanico. L’aggressore si sarebbe poi dileguato nella notte (erano le 22) mentre sul posto sopraggiungevano i medici del 118 allertati dalla compagna del ferito. La vittima, trasportata in ospedale a Gravedona, ha subito un delicato intervento chirurgico necessario per rimediare alla profonda ferita addominale. È ricoverato in prognosi riservata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.