Coltellate alla ex compagna: 5 anni di pena per il tentato omicidio

Il tribunale di Como
Il tribunale di Como
Il tribunale di Como

Accordo sulla pena a 5 anni di reclusione, con però l’invito al giudice di sorveglianza, prima di concedere eventuali benefici, di verificare il compimento di un serio percorso di cura e di ravvedimento. È la decisione ratificata ieri dal gip in merito a un drammatico episodio che avvenne a Bulgarograsso lo scorso mese di gennaio, quando un 41enne fu arrestato per il tentato omicidio della ex compagna.

Una scena cruenta, avvenuta di sera nel parcheggio del centro sportivo del paese. Il compagno della donna che non si rassegnava alla fine della relazione e che già era stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, si avvicinò all’auto dove si trovava la ex e, con un grosso sasso, ruppe il vetro della vettura. Poi, armato di coltello, cercò di colpirla al volto e al corpo.

La 32enne parò uno dei colpi con il braccio sinistro, rimanendo ferita, fortunatamente in modo non grave. La donna riuscì a scappare dalla portiera opposta e a chiedere aiuto inseguita dall’ex, che all’arrivo di alcune persone si diede alla fuga scomparendo. Sulle tracce dell’aggressore si misero i carabinieri di Appiano Gentile e quelli di Fino Mornasco.

Il responsabile dell’accaduto fu arrestato e condotto in cella al Bassone. La segnalazione dell’accaduto fu poi girata in Procura a Como, e confluì in un fascicolo aperto dal pubblico ministero Valentina Mondovì con l’ipotesi di reato di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.