Commercio di fusti di birra vuoti, doppio arresto

Nei guai un imprenditore canturino e un autotrasportatore di Como, che ha già chiesto di patteggiare
 Il business messo in atto era semplice, ma a quanto pare piuttosto redditizio, visti i prezzi che ha raggiunto in questi tempi l’acciaio inox.
Un camionista di 29 anni residente a Como e un imprenditore 51enne di Cantù sono finiti entrambi in manette con l’accusa di furto e ricettazione di merce rubata.
L’imprenditore, titolare di una ditta che commercia rottami, aveva appena pagato all’autotrasportatore il compenso per sedici bidoni di acciaio inox, abitualmente utilizzati per il trasporto della birra alla spina.

Le maxi-lattine, però, non erano di proprietà del camionista, bensì di una società di Saronno per cui questi lavorava. Durante i frequenti trasporti, come si suol dire, alcuni fusti vuoti “cadevano fuori dal camion” e, guarda caso, finivano poi dal rottamaio. Difficile per l’azienda di Saronno, che muove volumi decisamente alti di lattine, accorgersi di quanti bidoni mancassero di giorni in giorno. Il “giochino” però evidentemente andava avanti da tempo, dato che durante la perquisizione dei carabinieri sono spuntati altri 96 contenitori tutti marchiati dalla stessa società. La merce è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari.
I due hanno trascorso una notte in cella, nelle camere di sicurezza di Cantù e Mariano Comense. Ieri mattina sono comparsi entrambi in Tribunale per il processo con il rito direttissimo.
L’imprenditore ha chiesto i termini della difesa, mentre il procedimento dell’autotrasportatore comasco è stato rinviato in seguito alla richiesta di patteggiamento presentata dal legale dello stesso camionista.

Paolo Annoni

Nella foto:
I fusti di birra trovati dai carabinieri nel deposito di un’azienda che commercia rottami e amministrata da un 51enne di Cantù

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.