Commissari divisi. Decisione rinviata

ABBONDINO D’ORO
Fumata grigia, ieri pomeriggio in Comune, per l’assegnazione dell’Abbondino d’Oro. La riunione della Commissione di Palazzo Cernezzi, presieduta da Veronica Airoldi, non ha ancora trovato un’intesa sull’assegnazione della civica benemerenza cittadina.
Nessuno dei partecipanti ha voluto esprimersi sui motivi dello stallo, ma le poche indiscrezioni circolate fanno presumere una clamorosa spaccatura sul tema più delicato in discussione. Ovvero, l’opportunità o meno di concedere l’Abbondino a una personalità
defunta. Si tratterebbe effettivamente di una novità, ma va anche sottolineato che, nel 2011, la città ha perso tre nomi decisamente illustri: il docente universitario Giorgio Luraschi, l’ex sindaco Alberto Botta e l’enogastronomo Franco Soldaini. L’accordo tra i commissari del Comune prevedeva la possibilità di assegnare a una di queste figure di spicco la civica benemerenza soltanto in caso di condivisione totale della scelta. Eventualità che, ieri pomeriggio, non si sarebbe verificata per la contrarietà di Mario Pastore (Fli). L’assegnazione avverrà dunque martedì prossimo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.