Da Como a Capo Nord in bici: il saluto di Landriscina a Giulia Dogliani

Il selfie di fine incontro tra Giulia Dogliani e il sindaco Mario Landriscina

«La soddisfazione maggiore? Vedere il grande interesse del sindaco che tra l’altro mi ha fatto una promessa: al mio rientro pedaleremo assieme sulle strade del Lario» spiega Giulia Dogliani. Il primo cittadino di Como Mario Landriscina ieri ha ricevuto nel suo ufficio la triatleta 33enne, di origine cuneese e comasca d’adozione, per salutarla prima della partenza verso il Circolo Polare Artico in bicicletta.

Un percorso, tutto sui pedali, che scatterà mercoledì mattina alle 8 da piazza Cavour, l’arrivo a destinazione è previsto dopo 23 o 24 giorni. L’itinerario prevede il passo dello Spluga il primo giorno, quindi l’ingresso in Germania, l’attraversamento della Danimarca, poi della Svezia, fino alla Norvegia e quindi l’arrivo a Capo Nord, con una percorrenza variabile tra i 165 e i 210 chilometri al giorno. Giulia sarà accompagnata dal padre Aldo e dall’amica storica Simona Longa.

«Inizialmente avevo previsto una spedizione in montagna – ha raccontato Giulia – poi mi sono infortunata e mi hanno consigliato di pedalare per fare riabilitazione. Ho pensato di farlo con una meta ben precisa con una meta». «Visto che mio padre 45 anni fa era andato a Capo Nord in Cinquecento e sono cresciuta con questo racconto è partita la sfida in famiglia e ho deciso di arrivarci in bici» spiega ancora Giulia.

Giulia in allenamento

All’atleta comasca è stato consegnato un gagliardetto con lo stemma cittadino che porterà con sé durante il lungo tragitto. Al termine dell’incontro le sue parole sono state di grande entusiasmo. «Più che un interlocutore istituzionale – afferma Dogliani – ho trovato un grande appassionato, una persona che ha voluto conoscere ogni particolare di quello che sarà il mio viaggio. Soprattutto l’ho visto interessato alle tappe e al percorso che farò». Giulia Dogliani, soprannominata “Rambo”. Nel suo curriculum vanta la scalata di montagne e la partecipazione a gare di triathlon e ai durissimi “Ironman”. Le date che ha scelto per la sua impresa non sono casuali.

La partenza è stata fissata dopo il Gran Premio di Germania della MotoGp (in calendario lo scorso fine settimana), mentre la conclusione dovrà essere tassativamente entro la prossima gara a Brno (Repubblica Ceca) fissata per il 6 agosto. Scadenze da rispettare perché Giulia lavora nel settore marketing e p.r. del Gresini Racing nella MotoGp e non può permettersi ritardi. «Tengo a sottolineare che considero comunque questo viaggio una vacanza – con – clude Giulia Dogliani – Non un esperienza stressante, bensì stimolante. Non andrò ad inseguire particolari risultati a tutti i costi».

Da Como a Capo Nord in bici. Giulia Dogliani prepara il viaggio di 4mila chilometri

Articoli correlati