Como contro gli artisti di strada, vietati gli amplificatori

Amplificatori vietati agli artisti di strada.
Dopo la stretta sulla movida in piazza De Gasperi, con il divieto per gli esercizi di tenere aperte le aree esterne oltre alle 23 e la mancata partenza della stagione degli eventi nelle piazze, ecco un altro “attacco” alla movida o un’altra “difesa” alla quiete della città di Como.

Il vicesindaco leghista, Alessandra Locatelli ha annunciato che presto verrà vietato a tutti gli artisti di strada l’utilizzo di amplificatori.
Una decisione che probabilmente creerà dibattito dentro la città turistica.

Articoli correlati

2 Commenti

  • Avatar
    Fulvia , 27 Giugno 2018 @ 9:43

    La verità cara Alessandra è che Como sarà sempre una città invivibile per coloro che hanno un anima giovane e sempre alla ricerca di stimoli grazie anche alla libertá di espressione.
    La musica è arte e nn fa male a nessuno se nn stimolare le emozioni.
    E il copri fuoco di piazza de Gasperi tagliano le gambe alla libertà di godersi una notte d’estate.
    Sono senza parole e con un livello di delusione altissimo

  • Avatar
    Sergio , 25 Giugno 2018 @ 19:00

    Sono d’accordo sul divieto degli amplificatori, anche di questi se ne è fatto un abuso e non è simpatico farsi rompere i timpani per ore, pensate a chi lavora o abita vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.