Como, controlli con le telecamere nella Zona a traffico limitato

La città di Como vista dall'alto

Stretta di Palazzo Cernezzi sugli accessi di auto, moto e furgoni in centro storico, all’interno della Ztl (Zona a traffico limitato). Il comandante della polizia locale, Donatello Ghezzo ha disposto un mese di verifiche utilizzando le telecamere ai varchi e gli agenti, anche in borghese.
Si tratta di una sperimentazione di alcune settimane. Non sono infatti previste al momento sanzioni per i veicoli immortalati grazie agli occhi elettronici. Le telecamere erano state installate ben quattro anni fa, ma si è dovuto attendere a lungo il via libera ministeriale. Problemi di privacy che hanno coinvolto anche altre città italiane. Gli occhi elettronici sono accesi in via Diaz, via Cinque Giornate, via Carducci, via Indipendenza, via Garibaldi e via Rodari, ovvero verso piazza Roma. Su piazza Roma è noto però come il sindaco Mario Landriscina e l’assessore Vincenzo Bella non siano così convinti di mantenere il divieto alle auto. Sarà sempre la giunta a stabilire da quando avviare anche le contravvenzioni grazie ai filmati immortalati dalle telecamere di sorveglianza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.