Como disastroso: il fanalino di coda Olbia espugna il Sinigaglia. Banchini: «Approccio mediocre». Azzurri contestati

Como Olbia

Disastrosa prova interna del Como. Allo stadio Sinigaglia ieri gli azzurri sono stati battuti dal fanalino di coda Olbia, guidato dall’ex Oscar Brevi. I sardi si sono imposti per 1-0 grazie alla rete di Cocco al 19′ del primo tempo. Azzurri completamente incapaci di reagire anche se non è mancata l’occasione per pareggiare. Al 90′ l’arbitro ha concesso un rigore ai padroni di casa, ma Alessandro Gabrielloni si è fatto parare la conclusione, con un tiro debole e scontato.

Pesanti contestazioni per mister Marco Banchini, soprattutto, per il direttore sportivo Caralberto Ludi e alla fine per tutta la squadra. L’irritazione dei tifosi è ulteriormente aumentata quando staff tecnico e giocatori del Como, dopo il tradizionale abbraccio a metacampo, si sono recati direttamente negli spogliatoi senza andare sotto la curva, come è sempre avvenuto, anche nelle giornate in cui le cose non sono andate bene. Scelta che i sostenitori azzurri hanno pesantemente disapprovato.

«Siamo cascati in un approccio mediocre – ha detto alla fine mister Marco Banchini – Non siamo una squadra demotivata: l’obiettivo lo abbiamo ed è il treno playoff. I nostri avversari sono arrivati per puntare al pareggio e sono andati in vantaggio senza nemmeno sapere come. Mi prendo tutte le colpe e dobbiamo ripartire verso la gara in trasferta con la Giana Erminio. Dobbiamo vincere, non avere mille pensieri o ansia da prestazione» .

Como Olbia. Esultanza degli ospiti
Como-Olbia: l’esultanza degli ospiti dopo la rete di Cocco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.