Cronaca

Como è “Pizza City”

pizza cityVerso la grande mostra – Arrivata ieri in via Cantoni l’installazione dell’artista americano Chris Burden

Da ieri Como ospita una città fatta solo di giocattoli. È infatti arrivato in serata Pizza City,  lo sterminato plastico di una città composta soltanto da centinaia di giocattoli dell’artista americano Chris Burden (nella foto).
L’opera rappresenta uno dei pezzi forti della mostra La Città Nuova. Oltre Sant’Elia in costruzione a Villa Olmo in via Cantoni, dove aprirà i

battenti il 23 marzo prossimo e terrà banco fino al 14 luglio. L’opera di Burden è di grandi dimensioni. Importante è stato anche il trasporto: un  Tir con rimorchio (15 tonnellate il peso complessivo) che ha dovuto accedere alla storica dimora dal retro, cioè dal cancello di via per Cernobbio. In tutto l’installazione occupa 13 casse (più qualche accessorio) e sarà sballata e allestita nei prossimi giorni.
La carovana di arrivi di opere per la mostra, che quest’anno conta su moltissimi prestatori, proseguirà anche nei prossimi giorni. Infatti una sezione della mostra, allestita nella Pinacoteca Civica, proporrà 50 disegni di Antonio Sant’Elia di proprietà del Comune di Como. Sarà un’occasione rara per ammirare un numero così consistente di opere dell’architetto comasco che, per ragioni di conservazione, sono da anni inaccessibili al grande pubblico.
L’esposizione di Villa Olmo analizzerà un secolo di visioni urbane attraverso 100 opere, alcune delle quali inedite, tra dipinti, disegni, modelli, filmati, installazioni di artisti, architetti e registi. Maestri quali  Umberto Boccioni, Fernand Léger, Mario Sironi, Le Corbusier e Frank Lloyd Wright. Si potrà assistere,  ogni giorno, alla proiezione del film Metropolis del 1927, la “madre” di tutti i film di fantascienza,  firmato dal grande regista austriaco Fritz Lang.
La mostra sarà inaugurata ufficialmente il 23 marzo alle 16 (in Pinacoteca) e alle 18 (a Villa Olmo) mentre nella mattinata ci sarà il consueto incontro di presentazione con i giornalisti (sia in via Cantoni che, a seguire, in via Diaz) alla presenza del sindaco di Como Mario Lucini e del curatore, il professor Marco De Michelis, storico dell’architettura e direttore della Fondazione Ratti di Como.
Questa mattina, l’assessore alla Cultura di Como, Luigi Cavadini, illustrerà il progetto della mostra  nel corso di un’ulteriore conferenza stampa in Pinacoteca, durante la quale saranno  svelati il manifesto e la campagna che promuoveranno l’evento. Sempre oggi,   alle 16.30, l’assessore proseguirà la presentazione della rassegna in Sala Giunta a Palazzo Cernezzi, dove si riunirà la commissione III.

14 marzo 2013

Info Autore

paola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto