Como e Ternana in campo sabato alle 17. Serie B, nuovi responsi

Calcio Como

Como-Ternana andrà in scena sabato prossimo alle 17 allo stadio Sinigaglia.
L’orario è stato ufficializzato ieri per la partita che chiuderà definitivamente la stagione della formazione di mister Giacomo Gattuso. In tribuna è annunciata anche la presenza di Dennis Wise, l’amministratore del club.
Si gioca per la Supercoppa, con un minigirone a tre squadre, con le formazioni che hanno vinto nei rispettivi gironi di serie C e sono state promosse in B: sabato scorso a Perugia i lariani sono stati sconfitti per 2-1. Poi il successivo 22 la conclusione a Terni con il derby umbro allo stadio Libero Liberati (dedicato al pilota di motociclismo, soprannominato il “Ternano volante” scomparso in un incidente nel 1962).

Ieri, intanto, è terminata la regular season di serie B, con una serie di verdetti definitivi; l’unica questione aperta rimane ora quella dei playoff che assegneranno il terzo posto nella serie A 2021-2022.
Il Como, dunque, conosce una serie di avversarie del prossimo anno; tra loro non ci saranno Empoli e Salernitana, promosse alla categoria superiore e le quattro retrocesse, Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella. Vanno ai playoff Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Chievo Verona e Brescia.
Rimangono nella categoria, Spal, Frosinone, Reggina, Vicenza, Cremonese, Pisa e Pordenone.
Tra queste ultime, formazioni che hanno una buona tradizione in serie A al pari dei lariani.
Ci sarà un derby sempre sentito come quello con la Cremonese, oltre ad uno ulteriore con Monza, Brescia o entrambe.

Dalla serie A sono invece scese finora il Crotone e il Parma, mentre rimane da definire la terza compagine. In questo momento, a guardare la classifica, sarebbe il Benevento.
Al termine mancano tre giornate, con nove punti a disposizione. Oltre ai campani la matematica tiene in bilico una serie di altre squadre. Le più vicine ai giallorossi di mister Filippo Inzaghi in questo momento sono lo Spezia (a +3), Cagliari e Torino (a +4) e il Genoa (a +5).

L’ultimo posto verrà assegnato dai playoff della serie C, il cui calendario ieri è stato ridisegnato dopo il rinvio per ragioni di Covid della gara fra Triestina e Virtus Verona, che andrà a completare il primo turno. Tutti gli altri match sono già andati in scena e hanno visto il passaggio del turno da parte di AlbinoLeffe, Grosseto, Juventus Under 23, Cesena, Matelica, Juve Stabia e Foggia. Proprio il Foggia dell’ex direttore del Como Ninni Corda ha ottenuto il passaggio del turno a sorpresa, vincendo per 3-1 su un campo sempre molto difficile come quello di Catania. Il Grosseto ha invece eliminato il Lecco imponendosi per 4-1 sul terreno dei lariani, con il patron dei blucelesti Paolo Di Nunno che in una conferenza stampa-show (in cui ha attaccato l’imprenditoria locale) ha annunciato il suo disimpegno dal club bluceleste. «La società è in vendita – ha sottolineato – Io non la iscriverò alla serie C del prossimo anno. Per quanto mi riguarda può anche ripartire dalla terza categoria».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.