Elezioni 2012

Como, il voto è un caso. Lo studierà il “Cattaneo”

L’annuncio da Bologna
Il trionfo del centrosinistra in un territorio sempre dominato politicamente dalla parte avversa; l’astensionismo su livelli enormemente superiori a quelli registrati nel resto del Paese, soprattutto al ballottaggio; il “flop” elettorale dei grillini, incapaci di superare la barriera del 5% nonostante una crisi profondissima dei partiti maggiori.
Sono questi alcuni dei motivi che spingeranno l’Istituto Cattaneo di Bologna a studiare il “caso Como”. Lo ha confermato ieri, al Corriere di
Como, Piergiorgio Corbetta, docente di Metodologia delle scienze sociali all’Università felsinea e ricercatore dello stesso Istituto Cattaneo, il centro studi più importante in Italia per l’analisi dei flussi elettorali. «Faremo alcune indagini approfondite su Como e su Monza – dice Corbetta – anche per comprendere quanto sta accadendo nei territori lombardi in chiave di comportamenti degli elettori».
Corbetta ammette di «non conoscere nel dettaglio la situazione di Como», ma descrive a grandi linee una situazione comune a molte realtà locali. «Da una parte – afferma il ricercatore bolognese – si fa sempre più forte la crisi generalizzata del centrodestra, Pdl e Lega. Dall’altra parte, non accenna a diminuire la sfiducia nei partiti. Mai, dal dopoguerra, questa sfiducia ha raggiunto indici simili. Non c’è più nessuno che creda nei partiti. La classe politica è vecchia e in scarsa o nulla sintonia con l’elettorato, i partiti non riescono a cambiare nemmeno la legge elettorale che tutti condannano visto che ha tolto lo scettro dalle mani dell’elettorato. E poi, c’è la crisi economica. Che accentua l’ostilità della gente verso la politica». Persino lo scandalo in cui è rimasta coinvolta la Lega, dice Corbetta, ha avuto riflessi su tutto il sistema. «Nei simpatizzanti e negli antipatizzanti il Carroccio era visto come un partito tutto sommato onesto, gli scandali hanno assestato un colpo durissimo a tutto il quadro».
Secondo il ricercatore dell’Istituto Cattaneo, «ormai è saltato un blocco sociale. Completamente. La situazione è estremamente complessa e preoccupante dal punto di vista della tenuta della democrazia. Bisognerà comprendere come e in che modo si instaurerà qualcosa di nuovo».

Dario Campione

23 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto