Como in declino e bloccata dalla politica: durissimo atto d’accusa di Confartigianato

Il documento – In 34 pagine lunga serie di bordate per la gestione della città capoluogo
La Confartigianato lariana ha stilato un lungo documento – ben 34 pagine – che rappresenta un durissimo atto d’accusa della classe dirigente comasca. Gli artigiani, si legge, vogliono «contribuire a rilanciare Como che, dopo essere stata una delle più ricche d’Italia, ora rischia un lento declino». Anche a causa «della pochezza politica degli ultimi anni, deterrente fondamentale allo sviluppo di nuova ricchezza». Sul rilancio della città, però, pesano «i conservatori e gli arrivisti che rischiano di vincere contro la volontà di progredire e cambiare».
Leggi l’articolo di Caso in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.